Logitech G PRO | Recensione

Logitech G PRO · Recensione Lampo

Logitech G Pro uno dei migliori mouse gaming fps

Leggero

Eccellente Ergonomia

 Reattività pulsanti click sinistro e destro

 Sensore da 400 IPS

 Piedini in PTFE

RGB Lightsync

Costa quasi il doppio nella versione Wireless

 

 

 

 

INDICE

Logitech G PRO · Semplicità vincente

Il Logitech G PRO è un mouse gaming realizzato per eccellere nei titoli FPS. Non a caso viene utilizzato da diversi player professionisti di giochi come CS:GO, Overwatch, Apex Legends, CoD Warzone e PUBG.

Ciò che colpisce a primo impatto, nel bene e nel male, è la sua semplicità estetica.

Migliori Mouse Gaming Logitech G PRO recensione

Guardatelo, il suo aspetto neutro non vi dirà nulla. Impugnatelo, una sensazione di adattamento istantaneo vi inebrierà piacevolmente, facendovi capire che questo mouse gaming è uno dei migliori in quanto a comfort.

Ovviamente, non si limita solo a questo. Andiamo a conoscerlo nel dettaglio.

 

Logitech G PRO specifiche tecniche sensore HERO 16k

Specifiche Tecniche

  • Marchio Logitech
  • Prodotto G PRO
  • DPI 16.000
  • Tasti 6 pulsanti programmabili
  • Sensore Ottico con tecnologia HERO
  • IPS >400
  • LoD (lift off distance) ~ 1 mm
  • Dimensioni  11,6 x 6,2 x 3,8 cm
  • Peso 83 grammi 
  • Collegamento Cavo USB (lunghezza 2,1 m) 
  • Illuminazione RGB Lightsync
  • Software Logitech G HUB
  • Polling rate 1000 hz

 

 

 

 

Design

A volte si ricerca l’impossibile nel tentativo di stupire dal punto di vista estetico. Non sempre, però, si arriva ad una corrispondenza tra originalità nel design e funzionalità vera e propria.

Logitech non si è preoccupata di stupire con G PRO mirando ad un fine puramente estetico. Ha cercato di ottenere, piuttosto, il massimo rendimento in termini di comfort ed ergonomia.

Caratterizzato da un design ovale e smussato, questo mouse va bene per qualsiasi tipo di presa dal palm grip al fingertip passando per il claw grip in tutte le sue sfumature.

Migliori mouse Gaming - Logitech G PRO - ergonomia eccellente si adatta alla forma della mano

Design semplice e pulito

L’impressione che ho avuto, impugnando per la prima volta il Logitech G PRO, è stata quella di un comfort estremo . È come se il mouse si adattasse subito alla forma della tua mano, o almeno, questa è stata la sensazione nel mio caso.

Il rivestimento, in plastica satinata, fa sì che la mano non scivoli e allo stesso tempo rende agevole la presa per lunghe sessioni di gioco. Il mouse, tra l’altro, è uno dei più leggeri sul mercato, pesa soltanto 83 grammi.

I pulsanti del Logitech G PRO sono caratterizzati da un sistema di tensionamento a molla che permette a quest’ultimi di ritornare rapidamente in posizione dopo un click. Tradotto in parole povere i tasti sono estremamente sensibili, facilitando le sequenze di click rapide e frenetiche.

Logitech G PRO mouse gaming ergonomia neutra ideale per tutte le prese Claw Palm Fingertip Grip

Switch meccanici resistenti per almeno 50 milioni di click

I tasti laterali rispondono ugualmente bene anche se avrei preferito un posizionamento di qualche millimetro più in avanti. Gli switch meccanici interni sono garantiti per una durabilità pari a 50 milioni di click senza alcun deterioramento che possa causare una perdita in termini prestazionali.

La rotella, fissata in modo impeccabile, è leggera al tatto e scorre in maniera fluida.

Cavo USB morbido e resistente

L’attenzione al dettaglio si riflette sulla qualità dei piedini, realizzati in PTFE. Quest’ultimi sono stati collaudati e garantiti per ben 250 km3 [km cubi],ovvero per 15,5 milioni di km lineari. Questa è la distanza che dovrete percorrere sul vostro mouse gaming prima che inizino a consumarsi.

Logitech G PRO mouse gaming piedini in PTFE

Piedini in PTFE

Software

G HUB è il software che vi permetterà di personalizzare al massimo il vostro Logitech G PRO. Attivandolo per la prima volta, rileverà in automatico ogni gioco installato nel vostro computer permettendovi di creare, se vorrete, un profilo unico per ciascun titolo presente sul vostro pc.

Il programma presenta un’interfaccia user friendly piuttosto chiara. Sostanzialmente potrete modificare 3 aspetti:

  • L’illuminazione
  • L’assegnazione dei tasti
  • La sensibilità del mouse, espressa in DPI

Nella foto sottostante, configurando il valore dei DPI che variano da un minimo di 100 fino a un massimo di 16.000, potrete regolare la sensibilità del mouse. È possibile impostare fino a 5 livelli DPI, selezionabili a rotazione tramite il pulsante centrale presente sotto la rotella del mouse.

assegnazioni sensibilità e profili mouse gaming Logitech GPRO software G HUB

Assegnazione livelli DPI e profili di gioco rilevati da G HUB

Piuttosto semplice e intuitiva, l’opzione per associare ai 6 pulsanti programmabili i nuovi comandi. Basta trascinare la nuova assegnazione su uno dei pulsanti del G PRO visualizzati nell’immagine al centro del menù.

Assegnazioni tasti - macro e profili con Logitech G HUB

Assegnazioni tasti, azioni e macro

Nel Logitech G HUB la retro-illuminazione è responsive. Questo mouse gaming può vantare infatti la tecnologia proprietaria Logitech Lightsync RGB che permette, oltre agli effetti classici, di sincronizzare le tonalità dei LED in base a ciò che vedete sullo schermo o a quello che state ascoltando.

Logitech-G PRO-tecnologia-Lightsync RGB

Tecnologia Logitech Lightsync RGB

Ho testato la modalità Lightsync RGB con sincronizzazione su schermo giocando a Call of Duty.

C’è da dire che, per quanto sia divertente che il vostro mouse “si mimetizzi” con degli effetti RGB sincroni, non potrete in pratica goderne più di tanto, essendo impegnati in game.

Il discorso cambia se siete degli streamer, amatoriali o professionisti, e volete allettare il vostro pubblico con degli effetti RGB che, uniti in sincrono ad altre periferiche Logitech, garantiscono un risultato finale strabiliante.

Sincronizzazione tonalità mouse gaming Logitech G PRO basata campionatura schermo - effetto RGB Lightsync

Lightsync RGB modalità schermo

Scegliendo Lightsync RGB in modalità audio potrete, al contrario, godere appieno degli effetti della retroilluminazione responsive in un momento di relax.

Il vostro mouse gaming assumerà delle tonalità diverse di volta in volta, andando a tempo di musica.

Ho eseguito un breve test scegliendo l’intro di un minuto e mezzo della versione live in Los Angeles di Dua Lipa “Don’t Start Now”. I LED vanno perfettamente a tempo, cambiando tonalità in base al ritmo dettato dai coinvolgenti rif dei bassi, spettacolare.

Effetto sincronizzazione audio mouse gaming Logitech G PRO. con tecnologia Lightsync RGB

Lightsync RGB modalità audio

Non poteva mancare la presenza di una memoria integrata, funzionalità inclusa in tutti i migliori mouse e tastiere gaming, che vi permetterà di salvare 5 profili direttamente sul mouse. In questo modo non avrete bisogno di riconfigurarlo nuovamente se lo attivate su un altro pc. Basterà infatti aprire G HUB nel nuovo computer, attivare la modalità memoria integrata e scegliere uno dei 5 profili archiviati nella memoria del Logitech G PRO.

Utilizzando questa funzionalità, inoltre, potrete sfruttare senza problemi il Logitech G PRO come mouse gaming per PS4.

Anche in questo caso tutto quello che dovrete fare è salvare la vostra configurazione preferita, tramite pc, su un profilo della memoria integrata e lasciarlo attivo sputando la voce effetto di avvio dispositivo. Successivamente basterà collegare il Logitech G PRO alla PS4 e sarà già configurato, grazie al profilo salvato ed attivo nella sua memoria interna.

mouse gaming Logitech G PRO memoria integrata 5 profili

memoria integrata con 5 profili a disposizione

 

Performance

Il Logitech G PRO si affida al migliore dei sensori ottici messi a disposizione da Logitech in questo momento. Il sensore HERO da 16K DPI.

Non sono un grande fan dei nomi ad effetto perché spesso nel settore gaming si riducono a puro marketing ma non è il caso del sensore HERO. Logitech ci ha fatto un intero post, spiegando nei minimi dettagli la tecnologia che sta alla base di questo sensore ottico.

In estrema sintesi, per quanto riguarda la versione cablata del G PRO, ovvero quella che stiamo recensendo, le prestazioni di questo sensore si traducono in:

  • Un DPI che può arrivare fino ad un valore di 16.000
  • Un IPS pari a 400 che permette di ottenere un tracciamento accurato anche a seguito di movimenti repentini sul mousepad
  • Un LoD (lift off distance) che si attesta attorno ad 1 mm e che utilizza un algoritmo per adattarsi alle diversi superfici dei tappetini. In questo modo viene garantita una maggiore precisione, evitando di tracciare i movimenti quando si alza il mouse oltre la distanza di riferimento.
tecnologia HERO Sensore a 16000 DPI Mouse Gaming Logitech G PRO

Sensore ottico con tecnologia HERO da 16K DPI

Come sostengo sempre in ogni recensione, attualmente un DPI superiore a 4mila, anche giocando con risoluzione pari a 4k, è totalmente inutile.

Non c’è dubbio però che gli altri parametri su cui si basa questa tecnologia, ovvero l’IPS e il LoD adattivo, sono fondamentali per assicurare prestazioni al top, ovvero precisione e accuratezza.

Se uniamo alla qualità del sensore HERO l’estremo comfort dettato dall’ergonomia e il sistema di tensionamento a molla a rendere reattivi i click dei pulsanti destro e sinistro, ecco spiegato il motivo per il quale questo mouse gaming viene utilizzato da molti player professionisti nei giochi FPS.

Giocando a Call of Duty Warzone (DPI 1200, sensibilità 4,5) ho notato come, in maniera quasi inconsapevole, ovvero del tutto naturale, sono passato da una impugnatura palm ad un comodo fingertip grip nelle azioni ravvicinate dove mi serviva una maggiore capacità di reazione per affrontare i nemici. Ed è qui che entra in gioco l’importanza di un IPS elevato e di un LOD basso: sono riuscito a tenere un tracciamento preciso muovendo il mouse rapidamente in fingertip, non vi nascondo che è stato un piacere uccidere alcuni nemici in estrema velocità e semplicità.

Allo stesso modo la mia mira su AIM LAB è migliorata in media di un paio di punti percentuali. Sembra poco ma in realtà, quando si parla di mira, anche pochi punti percentuali possono fare la differenza nel rendimento dei giochi FPS.

 

Prezzo e considerazioni finali

Minimale nel design ma eccellente in quanto a comfort e qualità delle componenti interne, il Logitech G PRO si assicura un posto tra i migliori mouse gaming per FPS del momento.

La versione cablata, disponibile ad un prezzo inferiore alle 70 euro, è sicuramente la migliore in rapporto qualità prezzo per tutti i giocatori che mirano ad un gaming ultra competitivo.

Il modello wireless vi costerà circa il doppio. È il prezzo da pagare per la tecnologia di un sensore all’avanguardia che garantisce prestazioni ed efficienza elevate anche in modalità senza fili. Se la portabilità per voi è tutto il G PRO resta una delle migliori soluzioni attualmente disponibili, valida anche per contesti diversi dal gaming.

Se, invece, siete dei casual gamers potreste trovare nel Logitech G203, una valida alternativa. Praticamente identico nella forma al G PRO, ma con un sensore ottico meno potente e, soprattutto, più economico.

Seguite le nostre pagine per restare sempre aggiornati
Se l'articolo vi è piaciuto qui potete condividerlo
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.