Razer Deathadder V2 | Arriva la versione mini

Pochi giorni fa abbiamo recensito il Razer Deathadder V2, indubbiamente uno dei migliori mouse gaming per FPS del momento. Neanche a farlo apposta, Razer ha appena ufficializzato l’uscita di una versione mini di questo mouse gaming più adatta ad un pubblico dalle mani medio-piccole.

Il design è identico a quello del fratello maggiore, il V2, ma le dimensioni sono nettamente ridotte così come anche il peso che in questa versione è di soli 62 grammi, candidando il mini come uno dei mouse gaming più leggeri al mondo.

mouse gaming Razer deathadder v2 mini news

Qui una comparativa delle specifiche tecniche per avere subito un’idea delle differenze principali tra i due modelli.

Razer Deathadder Mini | Razer Deathadder V2

  • DPI 8.500 | 20.000
  • Tasti 6 pulsanti programmabili | 8 pulsanti programmabili
  • IPS 300 | 650
  • Dimensioni 11,4 x 5,6 x 3,85 cm |  12,7 x 6,2 x 4,3 cm 
  • Peso 62 g | 82 g
  • Memoria integrata  1 profilo | 5 profili
  • Switch ottici | ottici
  • Scroll Rotellina Tattile| Rotellina Tattile
  • Piedini PTFE | PTFE
  • Collegamento Speedflex | Speedflex
  • Illuminazione RGB Razer Chroma | Razer Chroma
  • Software Synapse 3.0 | Synapse 3.0
  • Polling rate 1000 hz | 1000 hz

credit: Razer.com

Oltre al peso e alle dimensioni ridotte abbiamo, dunque, un minor numero di tasti programmabili 6 contro 8 e un sensore meno potente da 8500 DPI e 300 IPS. Tuttavia stiamo parlando di specifiche più che buone per giocare a qualsiasi livello, competitivo o casual, a prescindere dal titolo FPS e dalla risoluzione. I punti di forza della versione V2  sono stati mantenuti.

  • Switch opto-meccanici, basati su attivazione ad infrarossi, che permettono di aver click ancora più reattivi e precisi e garantiti per almeno 70 milioni di colpi.
  • Synapse 3.0, il software proprietario di Razer che include anche il supporto ad RGB Chroma che permette effetti di illuminazione dinamici su una base di 16,8 milioni di colori
  • Rotellina Tattile dotata di scanalature pixellate in gomma per scandire ogni singolo input
  • Cavo Speedflex ultraleggero che non dà il minimo ingombro durante i movimenti
  • Piedini in PTFE, materiale spesso utilizzato nelle pentole anti-aderenti, che permettono a questo mouse gaming di scivolare agevolmente senza frizioni sulle superfici dei tappetini.
Razer Deathadder v2 Mini mouse gaming back

Piedini in PTFE

Sul fondo non abbiamo più il bottone nascosto accanto al sensore che permetteva nel Deathadder V2 di cambiare tra i 5 profili della memoria integrata che qui, del resto, si limita ad uno solo, rendendo tale pulsante non più necessario.

Una novità, rispetto a tutti i precedenti modelli Deathadder, è data dalla presenza di alcuni adesivi che si possono incollare in corrispondenza dei due pulsanti frontali e dei lati in modo da rendere ben salda l’impugnatura. Il mouse, infatti, essendo piuttosto piccolo potrebbe “sgusciare” durante le azioni più frenetiche soprattutto in relazione ad alcuni stili di presa come il fingertip grip.

Razer Deathadder v2 Mini mouse gaming adesivi grip

Adesivi pro Grip, credit: Razer

Da notare che, in concomitanza del lancio del Deathadder V2 mini, Razer ha reso disponibili questi adesivi pro Grip anche per tutti gli altri modelli in commercio, dando la possibilità di personalizzare al massimo il proprio mouse gaming a livello estetico-funzionale. In definitiva ci troviamo di fronte ad un prodotto più che valido che va a completare l’offerta di un mouse gaming di successo, il Deathadder, che finora ha fatto registrare un record di vendite pari e più di 10 milioni di modelli venduti nel mondo.

Il Razer Deathadder V2 mini sarà presto disponibile ad un prezzo iniziale che dovrebbe attestarsi inferiore alle 60€, un altro punto a favore di questo mouse gaming che potrebbe essere uno di migliori in rapporto qualità prezzo.

Seguite le nostre pagine per restare sempre aggiornati
Se l'articolo vi è piaciuto qui potete condividerlo
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.